Benefici della Coppettazione per gli Atleti

Atleti in tutto il mondo, da Wang Qun nelle Olimpiadi del 2008 al tennista professionista Andy Murray e, più recentemente, i Mets della MLB Americana, parlano di come la Coppettazione li ha aiutati a svolgere meglio il loro lavoro.

I giocatori dei Mets come Daisuke Matsuzaka, Matt Harvey, Bobby Abreu e Jacob deGrom rivelano come la Coppettazione, in combinazione con altre forme di trattamento, li ha aiutati a guarire dalle lesioni e ad accelerare il processo di recupero dopo essere stati sottoposti a un intervento chirurgico.

Nick Paparesta, che funge da allenatore per l’atletica di Oakland, ammette che la Coppettazione non solo allevia la rigidità muscolare, ma aiuta anche a cancellare le cicatrici da intervento chirurgico.

Rimozione delle tossine

La Coppettazione è altamente efficace nell’aiutare gli atleti a riprendersi dagli sforzi importanti a cui si sottopongono durante gli allenamenti. Durante l’allenamento intensivo, gli atleti sviluppano micro ferite nei loro muscoli e tessuti. Proprio il miglioramento di questi micro strappi, contribuisce ad aumentare la resistenza e le prestazioni.

Tuttavia, lo stress porta anche ad un accumulo di tossine come il colesterolo, depositi di calcio, acido urico e acido lattico nei muscoli. Se non vengono eliminati, queste tossine possono ostacolare il miglioramento dei tessuti.

La Coppettazione può abbattere la struttura chimica dei composti in forme più semplici che possono essere espulse dal corpo da processi naturali. Ad esempio, l’acido urico si trasforma in ureati che possono essere facilmente eliminati dal sistema urinario.

 

Alleviare le Infiammazioni

Inoltre, la Coppettazione può aiutare a guarire l’infiammazione e la rigidità delle articolazioni. La pressione inversa esercitata durante le operazioni di aspirazione servono per attirare i tessuti e i muscoli lontano dalle ossa. Il vuoto così creato si riempie di sangue e linfa freschi ricchi di ossigeno e sostanze nutritive.

Queste infusioni inondano l’area interessata e agevolano il sollievo. La linfa porta con sé composti che aumentano la resistenza del corpo oltre agli aiuti nel processo di miglioramento. Mentre la medicina convenzionale mira a sopprimere l’infiammazione, la Coppettazione funziona per rimuovere le cause dell’infiammazione. In questo modo, velocizza il riequilibrio e rimuove dolore e stress nei tessuti.

Esempio di Applicazione delle coppette per la Coppettazione

Alleviare i problemi della fascite plantare

La decompressione o la Coppettazione delle zone mioofasciali possono contribuire a dare sollievo agli atleti che soffrono di fascite plantare. La fascite è un’infiammazione che parte da un processo degenerativo a carico dell’aponeurosi plantare, una sorta di fascia fibrosa che ha origine nel tallone, corre lungo la pianta del piede e arriva fino alle dita.

Il dolore proviene dal processo infiammatorio, ma il problema non è tanto l’infiammazione in sé, quanto la degenerazione dei tessuti che supportano la pianta del piede (muscoli, legamenti, fascia, articolazioni).

Tra le più comuni patologie a carico del piede, la fascite plantare è piuttosto diffusa tra gli sportivi. La Coppettazione può aiutare a rilassare questa infiammazione e, quindi, alleviare il dolore. Quando si utilizza la Coppettazione per il rilassamento, come fosse un massaggio, si utilizza la Coppettazione a scivolamento o da massaggio. In questo tipo di applicazione, le coppe di silicone vengono utilizzate con olio per scivolare sulla pelle fino a individuare una posizione specifica.

 

Coppettazione come decompressione miofasciale

La Coppettazione può anche contribuire ad alleviare le tendiniti e le infiammazioni miofasciali anche se derivano dall’allenamento e non da qualche infortunio. Il trattamento aiuta ad aumentare la flessibilità in modo che gli atleti possano allenarsi di più e più a lungo.

Quando la tecnica viene eseguita sugli atleti, questi hanno notato grandi miglioramenti nella flessione attiva e nel movimento di estensione. La Coppettazione può anche trattare le lesioni muscolo-scheletriche e alleviare gli spasmi che gli atleti subiscono durante l’allenamento intensivo.

La Coppettazione è un’ottima forma di trattamento non invasivo che può aiutare gli atleti a migliorare le loro prestazioni e allenarsi meglio. Se si desidera provare il trattamento, bisogna fare attenzione a cercare un professionista certificato che sia specializzato nel trattamento di decompressione o Coppettazione miofasciale.

Molti preparatori atletici e fisioterapisti stanno ormai ottenendo le competenze su questo tipo di tecnica perché è accertata la sua straordinaria efficacia. Assicurati di scegliere chi abbia la formazione necessaria e abbia le testimonianze di altri atleti che hanno lavorato con lui ottenendo miglioramenti importanti.

CONDIVIDI ORA

Articoli Correlati