Decompressione Miofasciale per gli Atleti

La parte più complicata della decompressione miofasciale (MFD), meglio conosciuta come Coppettazione, è il segno del livido. Quasi tutti, inclusi gli atleti, dopo una sessione di Coppettazione rimangono con dei segni circolari dovuti alla pressione negativa delle coppe. Questi possono durare da tre a sette giorni, a volte anche più a lungo.

Ogni volta che un atleta si pone di fronte a questa tecnica la prima reazione è sempre molto simile e si riassume in questa riflessione che fanno: “Proverò se mi aiuterà a migliorare”. Ma la Coppettazione per gli atleti è diversa dalla versione tradizionale usata per il relax. Il lavoro richiesto dall’atleta è importante e mirato per ottenere i migliori vantaggi possibili.

La Coppettazione viene usata per trattare quasi ogni problema, dalla fascite plantare alle tendiniti di vario genere ma sono in grande aumento le richieste di trattamenti ripetuti da parte di atleti di ogni genere e anche se tutti si lamentano di come li rende doloranti subito dopo la sessione, sono soddisfatti ed eccitati per i risultati: maggiore flessibilità, meno limitazioni e una sensazione di un benessere generale migliore.

È importante valutare la gamma di movimenti che è in grado di fare l’atleta prima del trattamento, in particolare per quanto riguarda i muscoli del collo, per poi confrontarli con i risultati post trattamento. Si possono utilizzare delle tecniche coadiuvanti insieme alla Coppettazione che prevedono il movimento attivo dell’atleta:

  • Il primo è un movimento attivo di flessione / estensione. Anche se doloroso all’inizio, la maggior parte degli atleti conferma la possibilità di eseguire più movimenti. Dopo il trattamento la gamma di movimento aumenta da dieci a quindici gradi.
  • La tecnica più aggressiva è quella che prevede l’atleta inclinato, gamba fuori dal tavolo, flessione dell’anca e flessione del ginocchio. L’obiettivo è quello di portare il tallone giù ed estendere il ginocchio. Se possono portare il tallone verso il terreno allora c’è un ottimo progresso. Questo lavoro è doloroso ma i guadagni sono preziosi.

Anche i nuotatori stanno sempre più facendo utilizzo della Coppettazione e i risultati sono decisamente incoraggianti e le tecniche in via di ulteriore sviluppo per lo specifico trattamento. Alcuni nuotatori, dopo aver ricevuto il trattamento con le coppette, hanno reagito con estensioni e flessioni superiori a quelle in cui riuscivano prima e alcuni sono riusciti a migliorare i loro tempi in vasca in maniera evidente.

La Coppettazione apporta vantaggi per tutti ma in particolare per gli atleti può essere una grande risorsa per migliorare il potenziamento, ottenere migliori prestazioni e risolvere i problemi dovuti a infortuni o affaticamenti.

Il modo tradizionale di utilizzare la Coppettazione è quello di seguire le linee meridionali del corpo. Le coppette sono poste lungo queste linee particolari per indurre reazioni all’interno del corpo che a volte sono anche emozionali. Non è raro vedere persone che si affidano alla  Coppettazione per farsi aiutare con il dolore alla schiena o dolore in generale e vederli addormentati con ancora le coppette sul corpo.

 

Metodi completamente diversi, utilizzando la stessa apparecchiatura, possono produrre risultati molto diversi. È davvero interessante vedere i vecchi metodi intrecciati con nuovi concetti e teorie. Mentre andiamo avanti con la ricerca e la letteratura, continuiamo a vedere tanti cambiamenti straordinari rispetto alle teorie tradizionali, con la decompressione miofasciale come buon esempio. Dai primi anni, dove è stato utilizzato esclusivamente per rilassamento, fino all’attuale tendenza ad utilizzare il movimento insieme alla Coppettazione, le conoscenze per questo tipo di trattamento sono cresciute immensamente.

Chiunque sia interessato a sperimentare a questo trattamento ha bisogno di cercare un professionista qualificato in Coppettazione. Se si desidera un’esperienza rilassante attraverso la decompressione miofasciale, si raccomanda di cercare un operatore autorizzato. La maggior parte hanno generalmente conoscenze e abilità nell’uso della Coppettazione, mentre sarà più difficile professionisti che utilizzano il movimento attivo insieme alla decompressione miofasciale per ottenere performance migliori.

CONDIVIDI ORA

Articoli Correlati